Casa di proprietà o affitto? Cosa preferiscono i novaresi? Lo svela la ricerca di Sara Assicurazioni

La casa come investimento

Per gli italiani la casa è da sempre un grande bene sia economico che affettivo. Un aspetto che trova conferma anche a Novara. Secondo l’ultima ricerca dell’Osservatorio di Sara Assicurazioni infatti, più di un novarese su due (59%) crede ancora nel valore del mattone, ma rispetto al passato ammette di avere molte paure. La più grande preoccupazione è legata alle potenziali fluttuazioni del mercato immobiliare (63%). A suscitare timori sono anche l’incertezza su tasse e cambiamenti normativi che preoccupa un novarese su due (49%). Poi il potenziale peggioramento del contesto ambientale circostante, provocato dal degrado, da interventi edilizi o da aumenti del livello di criminalità e inquinamento della zona (44%). Infine gli eventi catastrofali come terremoti e inondazioni (27%).

Nonostante queste preoccupazioni, l’abitazione continua a rivestire un ruolo molto importante come investimento. I novaresi vedono nel patrimonio immobiliare un bene rifugio per tempi incerti (38%). Oppure un lascito per i propri figli (29%) o una forma di investimento finalizzata all’affitto (17%) o alla rivendita (17%). Secondo i dati emersi dalla ricerca, poi, proprietà batte affitto: ben l’85% degli intervistati preferisce infatti abitare in una casa di proprietà rispetto alla casa in affitto. Il 29% dei novaresi, in particolare, investirebbe all’estero, il 27% nella sua stessa città e il 24% in piccoli centri cittadini. Non tutti, però, la pensano così: il 20% dei novaresi, infatti, non crede nel valore del mattone come bene di investimento e il 15% preferirebbe l’affitto alla proprietà perché comporta meno responsabilità (67%) e meno tasse (33%).