Venerdì 22 giugno Alessandro Barbaglia leggerà il suo “Atlante dell’invisibile” per l’Anffas in via Cornice.

Alessandro Barbaglia legge “l’Atlante dell’invisibile”

Lo scrittore di origini borgomaneresi tornerà nella sua città natale, dopo l’appuntamento di aprile a villa Marazza. Sarà infatti nel cortile dell’Anffas di via Cornice, dove sarà presentato il suo ultimo romanzo edito da Mondadori. “L’Atlante dell’Invisibile”, freschissimo di stampa e uscito il 22 maggio scorso, segue al fortunato “La locanda dell’ultima solitudine” che si è aggiudicato, lo scorso anno, il podio al Premio Bancarella e il secondo posto al prestigioso Premio Edoardo Kihlgren.

La serata del 22 giugno

“Le parole, il 22 giugno, saranno quelle dell’autore – spiegano gli organizzatori – che dialogherà con la giornalista Barbara Bozzola e le note quelle della chitarra di Marcello Cravini. Il cortile di via Cornice si “vestirà a tema” per accogliere lo scrittore e i suoi ospiti: lanterne di carta, mappamondi, un sipario speciale e la Luna che, siamo certi farà capolino. Prima (o dopo) essere stata “rapita””.“Tutti noi di Anffas, famiglie ed operatori – commentano il presidente di Anffas Borgomanero Fiorenzo Agazzini e la direttrice Laura Lazzarotto – abbiamo la responsabilità di essere custodi e testimoni, ogni giorno, delle storie di persone con disabilità che passano con noi in parte o tutto, il loro quotidiano. Storie di vita, amicizia, piccoli gesti, sorrisi, conquiste che non avrebbero, altrimenti, alcuna possibilità di essere raccontati; rimanendo, insomma, invisibili. La bellezza delle parole nel romanzo di Alessandro e lo straordinario regalo che ci fa raccontandocele in questa serata, ci permettono ancora una volta, in maniera delicata, affettuosa e gioiosa, di renderci presenti e visibili. Perché, per avere un’identità, si deve avere prima di tutto una storia personale e questa deve essere inclusa in quella della propria comunità”.

Leggi anche:  Diversità in sinfonia domani il concerto in Collegiata

Maggiori dettagli sul numero del Giornale di Arona/Borgomanero week in edicola venerdì 15 giugno.