L’associazione che organizza la Rana d’oro Arpitesca sfrattata dal Cascinale dei Nobili e da Villa Gautieri.

Arpitesca sfrattata dalla sua sede

La onlus organizzatrice della Rana d’oro ha affidato a un comunicato stampa il proprio disappunto in seguito a una decisione del Consiglio comunale di Casalbeltrame. Con una delibera dello scorso giugno infatti l’organo amministrativo ha rescisso il contratto con cui l’Amministrazione aveva dato l’uso della struttura alla Onlus.

Un complesso di grande valore storico e culturale

“Un complesso di grande valore storico e culturale che l’associazione – si legge nello scritto – ha saputo valorizzare e promuovere. Facendone un’occasione di stimolo e di crescita per Casalbeltrame e per il territorio novarese. Cosa sia oggi il cascinale dei Nobili con il suo museo L’Civel è sotto gli occhi di tutti”.

Le accuse all’Amministrazione

“Il disinteresse manifestato da questa Amministrazione comunale verso quanto svolto da Arpitesca è un’ingiustizia che non si intende subire. Contro la decisione dell’Amministrazione comunale Arpitesca ha proposto un ricorso straordinario al Capo dello Stato”. La Onlus ha chiesto così “l’annullamento della delibera consiliare illegittima, perché del tutto priva di ragioni che possano giustificare la risoluzione del comodato”.