Assegnato defibrillatore su una delle vetture della polizia locale.

Assegnato defibrillatore agli agenti castellettesi

La polizia locale di Castelletto ha comunicato nei giorni scorsi che dall’inizio di dicembre la vettura di servizio è dotata di un defibrillatore. Il dispositivo è operativo, funzionante e utilizzabile in caso di emergenza. Infatti gli agenti hanno da poco sostenuto un corso di formazione e sono perfettamente addestrati all’utilizzo del defibrillatore.

Un passo in più per trasformare Castelletto in un paese cardioprotetto

L’assegnazione del defibrillatore alla polizia locale del paese non è che l’ultimo dei traguardi raggiunti nell’ambito del progetto per rendere Castelletto cardioprotetta. L’Amministrazione, in collaborazione con la Croce rossa, ha infatti promosso la diffusione dei dispositivi salva-vita su tutto il territorio. Infatti oggi i defibrillatori sono presenti di fronte al municipio, davanti alle sedi delle associazioni di rione e in molti altri punti del paese.

Il defibrillatore ha già salvato la vita di più di un castellettese

I defibrillatori possono davvero rappresentare in molti casi la differenza tra la vita e la morte. Ne sa qualcosa il 70enne castellettese che lo scorso novembre si è sentito male sulla strada di Lesa. Solo grazie all’intervento di un volontario della Croce rossa di Lesa, il postino del paese Domenico Caiazza, è stato possibile prestargli cure immediate. L’intervento di Caiazza gli ha infatti permesso di raggiungere l’ospedale in condizioni stabilizzate e di salvarsi.