Bonus casa. Detrazione del 36% dall’Irpef delle spese sostenute per interventi di «sistemazione a verde» di aree scoperte private di edifici esistenti, singole unità immobiliari, pertinenze e recinzioni.

Bonus casa ecco le novità

Lo stato ha introdotto per il solo 2018 una detrazione del 36% dall’Irpef delle spese sostenute per interventi di «sistemazione a verde» di aree scoperte private di edifici esistenti, singole unità immobiliari, pertinenze e recinzioni. Quindi, balconi, cortili e giardini potranno essere ristrutturati. Questo facendo leva su un incentivo pubblico per il verde privato. Rientrano nel perimetro degli sconti, oltre agli acquisti di piante, anche gli impianti di irrigazione a supporto del verde e i pozzi. Infine le strutture di copertura e i giardini pensili. E anche le spese di progettazione e di manutenzione.

Il limite di spesa è di 5mila euro e va agganciato alla singola unità immobiliare.