Casa alloggio, i genitori coinvolti si sono riuniti per sostenere e promuovere la nascita di una appartamento da destinare ai disabili.

Casa alloggio, di cosa si tratta

Il 14 dicembre 2017 si è costituito ad Arona il Comitato Promotore “Pro Casa Alloggio di Arona”. Lo scopo è sostenere e promuovere l’attività dell’amministrazione comunale relativa la ristrutturazione di un appartamento da destinare a persone affette da disabilità. Questo nell’ottica del “Durante noi – Dopo di noi”. Il comitato nasce dalla spinta dei genitori di ragazzi disabili, espressione dei bisogni dei propri figli e famiglie, delle loro necessità e aspettative. La sede legale è in via Roma n 14.

Gli obiettivi

Il comitato promuove e incoraggia ogni iniziativa tesa alla promozione e alla realizzazione del progetto. Tra gli obiettivi la sensibilizzazione della comunità locale sulle tematiche del “Durante Noi-Dopo di Noi”. Inoltre la promozione del progetto dell’Amministrazione Comunale, anche attraverso iniziative di raccolta di fondi. Infine la promozione della cultura inclusiva sul territorio. “Un’iniziativa importante la Casa Alloggio – fa sapere il Comitato – espressione della volontà di società civile e amministrazione di intraprendere un percorso concreto. Percorso che favorisca l’autonomia delle persone affette da disabilità. E porre le basi per migliorare il benessere delle persone e riducendo certamente i costi famigliari e sociali”.

Leggi anche:  Scambio di valigie in aeroporto: dentro trova settanta uccelli rari

Una realtà aperta a tutti

Il comitato è aperto a tutte quelle persone che vogliano offrire il proprio contributo. Possono infatti essere soci Sottoscrittori del comitato tutte le persone fisiche e gli enti che condividono gli scopi dell’organizzazione e si impegnano a realizzarli. Per informazioni contattare la Presidente Giovanna Gagliani: giovanna.gagliani@teletu.it.