Cellulare si o cellulare no durante le attività dell’oratorio estivo? La storia è raccontata dai colleghi del giornaledimonza.it.

A Bernate, nella parrocchia di Santa Maria Nascente,  il problema è stato risolto alla radice: cellulari vietati, pena il sequestro.

Inizia questa mattina, lunedì, l’esperienza degli oratori estivi che, in tutta la Diocesi di Milano, vedranno coinvolti più di 400mila ragazzi e 30mila volontari.

Ma ad Arcore, nella parrocchia di Bernate, i bimbi delle elementari e delle medie sono stati caldamente invitati, se non obbligati, a lasciare a casa il cellulare durante le attività della giornata.

“Altrimenti ve li sequestro”

Una decisione che è stata annunciata ai fruitori del grest estivo attraverso un cartello che è stato posizionato all’ingresso dell’oratorio di via Papa Luciani e che dice a chiare lettere: “In oratorio sono vietati i cellulari, lasciateli a casa”.

Una decisione che è stata illustrata durante le messe di ieri

“Cari fedeli come vedete all’ingresso dell’oratorio ho appeso un cartello sull’utilizzo dei cellulari – ha spiegato don Renato – Gli smartphone non servono, lasciateli a casa. Oppure se ne vedo in giro qualcuno provvederò a sequestrarli e poi a riconsegnarli ai genitori alla sera, quando verranno a riprendere il loro figlio o figlia. Non servono i cellulari durante le giornate del grest estivo, basta il mio se dovesse esserci qualche necessità”.

Insomma a buon intenditor….