Sono due facce della stessa medaglia: i vuoti normativi nel nostro Paese

Il caso di Fabiano Antoniani, conosciuto anche come Dj Fabo, ha fatto riaprire un dibattito nazionale, scaturito dalla scelta di Dominique Velati, la borgomanerese che, un anno fa, scelse l’espatrio per la “Dolce morte” in una clinica svizzera, dopo che i medici le diagnosticarono un tumore al colon inguaribile. Vediamo però che non è solo per esercitare quello che si può chiamare un diritto alla morte, è necessario andare oltre confine: si espatria anche per esercitare il diritto alla vita in buona salute.

L’approfondimento in edicola da oggi sul Giornale di Arona.