Estate novarese, è stato pubblicato l’avviso pubblico per la manifestazione d’interesse per la co-progettazione e il co-finanziamento con soggetti privati.

L’Estate novarese

Il sindaco Alessandro Canelli precisa che <<l’obiettivo dell’avviso pubblico per Estate Novarese, che  è dichiarato nelle sue premesse, è quello di incrementare la partecipazione alla vita novarese negli spazi pubblici. Incrementare e differenziare l’offerta culturale e le attività ludiche e ricreative in comunità, rendere vivi e abitati spazi di incontro anche nelle periferie, contribuire a una cultura della partecipazione alla comunità e della pratica sportiva come pratica di benessere e prevenzione per il singolo e per i gruppi sociali. Le attività proposte devono includere e mantenere un’elevata accessibilità negli spazi per target specifici come famiglie con bambini, anziani, disabili. L’avviso pubblico è rivolto a soggetti privati, a partire dalle associazioni, che vorranno mettersi in rete, con la disponibilità a co-progettare e co-finanziare il calendario estivo degli eventi novaresi. Sarà infatti cura dei privati contribuire a costruire un calendario di eventi, ma anche curare la fornitura tecnica per gli appuntamenti già calendarizzati e le iniziative di merito che potranno trovare posto nelle serate estive. La motivazione della scelta della co-progettazione del calendario di appuntamenti è suffragata dallo spirito di apertura al territorio che abbiamo sempre ascoltato e che, di fatto, ci ha mossi e premiati lo scorso anno. Il mondo associazionistico locale costituisce infatti, oltre che una fondamentale risorsa per la città, il miglior veicolo per rafforzare ulteriormente la qualità dell’offerta e la cultura della partecipazione diretta alla vita della città. Quella dell’anno scorso è stata una scelta vincente: l’augurio è di un’edizione 2018 dell’”Estate novarese” ancora più coinvolgente e diversificata nella sua offerta>>.

Leggi anche:  Premio casa della fantasia i nomi dei vincitori

Epicentro nel nuovo cuore della cultura cittadina sarà il castello visconteo-sforzesco. Sarà anche un nuovo luogo da vivere durante le serate estive, con un dehor per la somministrazione di cibi è bevande.

Il Comune ha messo a budget << 48.800 euro comprensivi di Iva. Questo avviso rappresenta una grande scommessa ed è innovativo nei contenuti e nella forma e mettiamo a disposizione le nostre risorse per trovare uno o più  partner di co-progettazione del calendario estivo, impegnandoci a trovare altre risorse, da bandi o da fondi nostri, se gli esiti della co-progettazione si riveleranno promettenti e in grado di riportare Novara ad essere un polo indipendente di attrattività culturale e turistica».

Le candidature, da presentare tramite specifico progetto e la compilazione  della documentazione reperibile sul sito internet del Comune, devono essere inviate tramite PEC entro e non oltre le 12 del 17 maggio.