Finge di essere un ristoratore aronese molto conosciuto e si fa inviare formaggi e salumi pagandoli con denaro rubato.

Finge di essere ristoratore

Alfonso Iacono, residente a Invorio, è stato condannato dal tribunale di Verbania a un anno e due mesi di reclusione e 500 euro di multa. I fatti al centro del processo risalgono quindi al maggio del 2014. Stando alla ricostruzione del pm, assumendo false generalità, l’invoriese aveva convinto una malcapitata latteria del Varesotto a farsi spedire al proprio domicilio (non a quello del ristorante) formaggi e salumi che lui avrebbe provveduto a pagare tramite due assegni, per complessivi 951 euro. Assegni che, però, una volta messi all’incasso erano stati subito annullati dalla banca, in quanto risultavano essere stati quindi trafugati tempo prima in Emilia Romagna.

La vicenda completa sul Giornale di Arona in edicola.