Il 10 febbraio viene celebrato il Giorno del Ricordo: anche Borgomanero ricorda le foibe nell’anniversario.

Borgomanero commemora le Foibe

“L’importanza della giornata – commenta il Sindaco Sergio Bossi – è quella di ricordare che queste cose sono accadute, e per questo lavorare insieme affinchè non accadano mai più”.  Il Giorno del Ricordo commemora le vittime di uno dei capitoli più drammatici della storia d’Italia. Nel 1947 infatti, 350.000 italiani dovettero abbandonare la loro terra, la loro vita, incalzati dalle armi jugoslave. Decine di migliaia furono uccisi e gettati nelle Foibe o perirono nei campi di concentramento di Tito. Una persecuzione perpetrata contro gli italiani della costa orientale dell’Adriatico, costretti ad abbandonare i loro luoghi e case, le loro tradizioni, la loro millenaria civiltà. Per molti di questi italiani le Foibe, delle cavità carsiche, diventarono tombe comuni.