Tutti i luoghi da visitare nel novarese

Tutto è pronto per la 25ª edizione delle Giornate di primavera a cura del Fondo per l’ambiente italiano, che si celebrano oggi e domani (25 e 26 marzo). A Novara dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30, aprono le proprie porte il Dipartimento di scienze del Farmaco (visite ai laboratori), la Fondazione Novara sviluppo, Centro Eni per le energie rinnovabili (incontro con i ricercatori) e Isagro (centro di ricerca per agricoltura sostenibile); al Centro di ricerca Pisu mostra della Società fotografica sulla zona industriale di Sant’Agabio (sarà attivo il servizio navetta da via Bovio a Isagro) e laboratorio “Dalla raccolta differenziata ai capolavori ecologici” con Cosimo Bertone, in collaborazione con Assa e polisportiva San Giacomo. “Quest’anno, per quanto riguarda la nostra città, abbiamo deciso di promuovere e di sensibilizzare il pubblico rispetto agli esempi di architettura industriale – spiega la capo delegazione Fai di Novara, Giuseppina De Vito – ci sono diversi luoghi significativi, concentrati nel quartiere Sant’Agabio, che meritano di essere conosciuti, apprezzati e ulteriormente valorizzati in quanto esemplari e parte del patrimonio artistico e culturale più recente di Novara. In provincia sarà inoltre possibile visitare numerosi luoghi che, con la loro bellezza e il loro pregio, contribuiranno a esaltare pubblicamente la ricchezza del nostro territorio».

Leggi anche:  Luminarie natalizie e incendi: i consigli per evitare tragedie

Ecco le altre iniziative organizzate in provincia, con aperture e visite guidate: a San Pietro Mosezzo Chiesa SS Vito e Modesto, a San Nazzaro Sesia Abbazia SS Nazario e Celso, a Pombia Complesso di San Vincenzo e San Martino e Ninfee romano detto Rigolina, Oleggio Museo civico Franchini, Suno Parrocchiale della SS. Trinità, Soriso Chiesa San Giacomo, Palazzo del municipio, Casa Buzzi, Oratorio S. Marta, Santuario Madonna della gelata, Lesa Stabilimento Herno e ad Alagna (Borgosesia) Chiesa dell’Annunziata, cappella S. Antonio, cortili di Agnona, chiesa S. Michele Arcangelo, oratorio Beata Vergine delle grazie, Torchio Sartorio, Mostra ILORINI-MO, dogana napoleonica, Pian Castello e Franzano, ponte di Agnona.

Ulteriori informazioni su http://www.giornatefai.it/