Influenza Piemonte: negli ospedali già attivati 330 posti letto supplementari per far fronte al picco di questi giorni.

Influenza Piemonte: piano attivato

L’assessore regionale Antonio Saitta ha incontrato i vari direttori delle Asl piemontesi per fare il punto sulla situazione influenza. Il quadro emerso al termine dell’incontro è quello di una situazione complessivamente sotto controllo. Seppur con criticità. Queste sono dovute all’aumento dell’afflusso nelle strutture ospedaliere registrato nelle ultime settimane. In concomitanza con il diffondersi delle sindromi influenzali che vede il Piemonte fra le regioni più colpite.

Tutte le aziende sanitarie hanno avviato i propri piani tra la fine del mese di novembre e l’inizio di dicembre per trovare posti letto in più.

La Giunta regionale ha confermato ogni possibile supporto e disponibilità ai direttori delle aziende sanitarie nelle azioni di contrasto al sovraffollamento dei pronto soccorso. Comprese le iniziative per favorire le dimissioni di quei pazienti che non necessitano più di ricoveri ospedalieri e per utilizzare al meglio anche le disponibilità presenti nelle Rsa.