«Manutenzione, viabilità e decoro urbano: Canelli delude». Sono queste le parole del Pd novarese all’indomani delle polemiche sulla gestione del verde pubblico e non solo.

I ritardi nella manutenzione

«Alessandro Canelli durante la campagna elettorale che lo ha portato a diventare Sindaco prometteva agli elettori: “più manutenzione, ordine e decoro in città”. Ebbene dopo solo due anni possiamo tranquillamente affermare che il Sindaco Canelli ha deluso» scrive il Pd.

«Mentre il nostro caro Sindaco da circa due mesi è arenato tra il rimpasto di giunta e la scelta del nuovo direttore del Coccia, senza peraltro riuscirci, la città ha l’erba alta in tutti i parchi cittadini e nelle periferie e livelli di degrado impressionanti. I sottopassaggi pedonali in via Maestra e  Via Regaldi, a due passi dal centro storico, sono in uno stato pietoso. I marciapiedi dissestati e la spazzatura un po’ ovunque. Insomma un disastro su tutta la linea. Se pensa che il decoro della città sia rappresentato solo dalla rimozione delle bici nei pressi della stazione allora #noncisiamo».

«Il tutto dopo aver ereditato una situazione finanziaria del comune decisamente migliore di quella che ha dovuto affrontare l’amministrazione precedente di centro sinistra. A questo si aggiunge la sosta selvaggia rispetto alla quale la giunta Canelli sta facendo davvero ben poco. In centro storico in piena ZTL, da Piazza Gramsci a Corso Italia passando per Corso Cavour, le auto sostano ad ogni ora del giorno, rendendo nullo l’effetto positivo sulla qualità della vita dei novaresi che dovrebbe derivare dalla ZTL. Per non parlare di Viale Roma, strada fondamentale per la viabilità cittadina, dove il divieto di sosta e fermata non viene fatto rispettare: Forse per paura di scontentare qualcuno? E la riorganizzazione del corpo della polizia locale? Non aveva promesso nei primi 100 giorni più vigili in strada? Il fallimento di questi due anni dell’amministrazione Canelli è sotto gli occhi di tutti. Tante chiacchiere e nessuna promessa mantenuta».