Partirà il 20 gennaio la mostra in Marazza per la Giornata della Memoria.

Mostra in Marazza curata da Franco Debenedetti Teglio

A partire dal 20 gennaio sarà visitabile la mostra «17 novembre 1938. Lo Stato italiano emana le leggi razziali». Curata da Franco Debenedetti Teglio, testimone e vittima delle leggi razziali, la mostra sarà visitabile fino al 10 febbraio. Sarà gratuita e aperta a tutti nei locali della biblioteca pubblica e casa di cultura della città di Borgomanero.

La partecipazione dei ragazzi delle scuole

Per l’occasione alcune classi della secondaria di primo grado «Piero Gobetti» realizzeranno una piccola esposizione a loro volta. Esposizione che avrà come oggetto alcune riflessioni degli stessi alunni sulla Shoah. I ragazzi racconteranno nella loro mostra anche la loro partecipazione al progetto Crocus, promosso dalla Holocaust education trust ireland. E’ infatti una fondazione irlandese che coinvolge, per l’insegnamento sull’Olocausto, migliaia di scuole in tutta Europa.

La conclusione con una conferenza

Sabato 3 febbraio inoltre la città continuerà a ricordare ciò che è accaduto con una conferenza alle 16. Relatori saranno il direttore dell’istituto storico della Resistenza Giovanni Cerutti, e lo stesso Franco Debenedetti Teglio. La partecipazione delle scuole è altamente raccomandata «Per introdurre i ragazzi alla conoscenza dell’Olocausto e aumentare in loro la consapevolezza dei pericoli di ogni discriminazione», come dicono dalla biblioteca, invitando tutti all’iniziativa.