Musa e parcheggi ancora al centro del dibattito della politica novarese.

Le polemiche sul Musa

«Canelli aveva promesso in campagna elettorale la revisione del Musa – il Circolo PD Novara – Matteo Marnati, capogruppo in consiglio comunale della Lega, solo pochi mesi fa ne prometteva addirittura la cancellazione. Ebbene dopo due anni non c’è traccia né dell’una né dell’altra promessa. In compenso i novaresi dovranno pagare anche il parcheggio ad uso pubblico, e quindi non esclusivo di chi si reca al supermercato, dell’Esselunga di Corso Vercelli per il quale il Comune di Novara incasserà da Esselunga  30 mila euro ogni anno. L’Assessore al Bilancio Moscatelli si è giustificata goffamente dando la colpa ai tifosi del Novara calcio che a suo dire occupano il parcheggio durante le partite di calcio. Peccato che il parcheggio in questione rimane sempre desolatamente semivuoto anche durante le partite (solo due sabati al mese) non compromettendo il parcheggio ai clienti del supermercato. Inoltre la gran parte dei tifosi del Novara preferisce parcheggiare in Piazzale Mornese, molto più vicino all’ingresso dello stadio».

I parcheggi

«È evidente invece il vero obiettivo dell’amministrazione Canelli, ossia fare cassa sulle spalle dei novaresi. Ci meraviglia altresì il silenzio assordante e imbarazzante dal consigliere (forse prossimo assessore) De Grandis  che durante l’amministrazione Ballarè sfruttava ogni occasione per scendere in piazza a difendere le strisce bianche e a far caciara con il suo comitato NO MUSA. Ora il vero “paladino dei cittadini” ,“l’amico in comune” non ha niente da dire? Gli atti di questa amministrazione sono l’esatto contrario  di quanto promesso due anni fa in campagna elettorale e dimostrano ancora una volta l’incoerenza di Canelli nell’amministrare questa città ormai ferma. Per fortuna i novaresi stanno iniziando a rendersene conto».