Natale aronese: la Pro loco spiega i criteri di scelta che hanno portato ad illuminare alcune vie mentre altre no.

Natale aronese le spiegazioni

Anche per questo Natale 2017 la Pro loco Arona ha studiato e realizzato gli arredi e le luminarie della città con il contributo economico del comune e dei commercianti del centro e lungolago della città. Ma come mai alcune vie risultano illuminate e altre no?. A rispondere e frenare eventuale polemiche, il presidente Alberto Tampieri assieme alla sua vice Camilla Botteselle.

Scelta di qualità

“Le vie selezionate per essere allestite sono state quelle del “passeggio” e centralissime della città. Mentre, come si saranno accorti in molti, sono state escluse la via Torino, XX Settembre, via Roma e Via Liberazione. L’esclusione è stata una scelta di qualità e quantità legata ai costi naturalmente ed una scelta di stile nel senso di voler fare meglio le aree che tutti “frequentano”.

Alcuni negozianti hanno dato risposta negativa

“Dobbiamo premettere che, tutto questo, è stato fatto anche in accordo con molti negozianti proprio delle vie escluse che, interpellati, si sono detti non interessati a partecipare”. Alessandra Usardi, di Pro loco e Ascom si è occupata proprio di questo aspetto: “Abbiamo concentrato le nostre risorse e cercato di fare appunto il meglio possibile dove poi abbiamo allestito. E il risultato è sicuramente molto più scenografico dell’anno precedente”.

Leggi anche:  Qual è il vino adatto per il pranzo di Natale?

Il servizio completo sul Giornale di Arona in edicola