Nessuno rispetta le nuove disposizioni sulla raccolta differenziata, ma c’è ancora un breve margine per adeguarsi.

Nessuno rispetta le norme del Consorzio: a Castelletto è pieno di sacchi neri

Non sono bastati i tantissimi incontri organizzati dal Consorzio insieme all’Amministrazione comunale con i cittadini delle frazioni. Lo scenario in paese, a una settimana dalla sperimentazione del sacco conforme non è certo dei migliori. Basta passeggiare per le strade del centro nelle mattine in cui è previsto il ritiro dei sacchi conformi, in cui va conferito il rifiuto indifferenziato, per vedere che le norme del Consorzio sono largamente disattese. Fuori dai portoni e dai condomini infatti, è pieno di sacchi neri. Proprio il “nemico” dell’ambiente contro il quale il Consorzio ha dichiarato una guerra senza quartiere.

Restano ancora pochi giorni per regolarizzarsi

Dal momento che la vera e propria rivoluzione culturale rappresentata dall’introduzione del sacco conforme deve essere fatta propria dai cittadini, i responsabili della raccolta rifiuti hanno annunciato un periodo cuscinetto di tolleranza. Infatti, per questa settimana e quella precedente gli addetti alla raccolta hanno ritirato anche i classici sacchi neri, come annunciato negli incontri con i cittadini. A partire da settimana prossima invece, si partirà con la tolleranza zero. Chi esporrà rifiuti non conformi si troverà a fare i conti con qualche problema. I sacchi neri saranno lasciati sulla strada e nel caso dei condomini si chiederà agli amministratori se preferiscono differenziare il rifiuto autonomamente e renderlo conforme, o se invece vorranno pagare una multa di 62 euro per rimuovere l’immondizia in questione.