Novara incivile: sono 94 i verbali di accertamento emessi dagli ispettori ambientali Assa in questi dieci mesi dell’anno 2017.

Novara incivile i dettagli

Gli ultimi atti di inciviltà, dove è stata rinvenuta della documentazione per accertare le infrazioni, si sono verificati Via Dei Carbonari angolo via Fara, dove da tempo si verifica un abbandono illecito di rifiuti e dopo continui monitoraggi finalmente si è riusciti a identificarne l’autore. In Via Della Riotta angolo Via Vittime di Bologna, in Via Papa Giovanni XXIII angolo con Via Trento, all’entrata del Parco del Terdoppio, in Via Valsesia dopo la rotonda di Via Boroli e in una piazzola della stessa via, prima della rotonda di Agognate, in Via Falcone e Via Bossi. E infine nelle centrali Via Ravizza, dove i verbali emessi sono stati due, e Corso Italia angolo Via Omar.

I controlli

Anzitutto la funzione degli Ispettori Ambientali Assa è quella di sensibilizzazione al corretto comportamento nel rispetto delle normative in tema di rifiuti e raccolta differenziata. Quando poi nei loro controlli, assidui e continui in tutte le zone della città e in particolare nei punti rilevati come i più critici. Trovano elementi che fanno risalire agli autori degli abbandoni o dei comportamenti illeciti gli ispettori ambientali. Emettono poi il verbale di accertamento che viene quindi poi trasmesso da Assa al Comando di Polizia Locale.

Leggi anche:  Maltrattamenti asilo ecco il VIDEO

I verbali

Spetta infatti agli agenti della Polizia Locale elevare le sanzioni che possono andare da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.
“Chi è poco avvezzo al rispetto delle norme sulla raccolta differenziata è bene che impari per non incorrere in sanzioni – è l’appello lanciato dal presidente di Assa, Giuseppe Antonio Policaro – Noi stiamo facendo la nostra parte con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. Con i controlli, la sensibilizzazione, il potenziamento dei servizi per il decoro urbano e un più efficace spazzamento”.