Novara tunisino sottrae un cellulare e chiede 100 euro al proprietario per la restituzione. Bloccato dagli agenti della Polizia di Stato.

Novara tunisino arrestato per estorsione

Un ragazzo novarese appena maggiorenne ha subito il furto del suo cellulare (del valore di mille euro) in zona stazione. Il giovane è riuscito a mettersi in contatto con il possessore del telefono e questo gli ha chiesto 100 euro per la sua sostituzione.

Allertati gli agenti della Questura di Novara si appostano nei paraggi della zona in cui avverrà lo scambio. Bloccando anche ogni via di uscita. Lo straniero così, con fare molto aggressivo, ha chiesto al ragazzo i soldi e, a quel punto, è stato bloccato dagli agenti.

L’estorsore è risultato un trentenne tunisino, senza fissa dimora ed attività lavorativa, irregolare sul territorio nazionale e con numerosi precedenti.