Olimpiadi Neuroscienze: il vincitore assoluto riceve una borsa di studio per partecipare alla competizione internazionale che si terrà a Berlino a luglio.

Olimpiadi Neuroscienze, ecco i novaresi sul podio

Sul podio delle Olimpiadi delle Neuroscienze piemontesi ci sono la fortissima Novara e per il primo anno Mondovì. Ma a vincere sono tutti i 120 studenti che hanno partecipato alla finale regionale che si è svolta al Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino.

Marta Zaccaria (17 anni, classe IV) e Silvia Cintioli (17 anni, classe IV) entrambe del Liceo scientifico Antonelli di Novara. E il giovanissimo Robert Olaru (15 anni, II B) del Liceo scientifico “Vasco – Govone – Beccaria” di Mondovì sono i tre vincitori che conquistano la finale nazionale. Questa è in programma al CNR di Catania il 4 e 5 maggio. Il vincitore, che rappresenterà l’Italia, riceve una borsa di studio per partecipare alla competizione internazionale che si terrà a Berlino a luglio.

Novara si conferma fortissima in Neuroscienze con gli studenti del Liceo scientifico Antonelli, già vincitore della finale nazionale nel 2014 con Anna Pan (sesta classificata alla finale internazionale di Washington, prima tra gli studenti europei) e nel 2015 con Luca Inguaggiato (dodicesimo alla finale australiana).