Paga 300 euro, attraverso postpay, per l’acconto di un’auto in vendita su subito.it: peccato che poi il venditore si sia reso irreperibile.

Paga 300 euro.. ed è Subito truffa

I militari della Stazione Carabinieri di San Germano Vercellese hanno deferito in stato di libertà A.G., 43enne residente a Legnano. L’uomo è gravato da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio, perché ritenuto responsabile di truffa.

Gli operanti, dopo aver sviluppato le indicazioni fornite in sede di querela sporta l’11 dicembre 2017 da un 46enne residente in Tronzano Vercellese, hanno eseguito approfonditi accertamenti. Da questi è emerso che il 43enne, il 24 luglio 2017, tramite il sito internet “subito.it”, aveva ottenuto dalla vittima l’accredito di 300 euro sulla propria carta Postepay, a titolo di caparra per l’acquisto di un’autovettura usata.

Il venditore, tuttavia, dopo aver ottenuto il denaro non si era attivato per le procedure di consegna del veicolo all’acquirente. Infine si era quindi reso irreperibile.