Pendolari pazienza finita: la protesta è andata in scena mercoledì 11 in stazione a Milano. Nel solo mese di marzo 706 soppressioni.

Pendolari pazienza finita

“Sono anni che presentiamo dossier sulle criticità della circolazione: purtroppo Trenord, Trenitalia e Rfi mantengono sempre un atteggiamento inconcludente”. Esasperati, dopo un mese da incubo, i pendolari del quadrante ovest hanno convocato per mercoledì 11 a Milano una conferenza stampa. Fra questi anche moltissimi viaggiatori della Domodossola-Arona-Milano con la loro rappresentante Lisa Tamaro. <Nel solo mese di marzo – spiega Tamaro – le linee del quadrante Ovest sono state oggetto di 706 soppressioni totali e 349 parziali. Queste sono imputabili o alla carenza di personale che a partire dal primo marzo affligge Trenord o dalla vetustà del materiale su molte linee e non da ultimo alla manutenzione insufficiente a garantire l’adeguata affidabilità del servizio>.

Il servizio completo sul Giornale di Arona in edicola.