Progetto disabili, il Dopo di Noi sarà realizzato ad Arona in una palazzina di via Xx settembre.

Progetto disabili i dettagli

“A sette anni dall’inizio del nostro primo mandato amministrativo – spiega il sindaco Alberto Gusmeroli – si compie un passo che è stato tema di dibattito da oltre un decennio. Si è individuato un alloggio di consistenti dimensioni, appena liberatosi, e si è intravista l’opportunità di proseguire il percorso di autonomia degli utenti dei nostri servizi, Centro Brum e C.A.D, iniziato in questi ultimi anni: questo in strutture fuori città, quali Casa Nazareth e Cascina Trolliet”.

Gli obiettivi

“L’intento è quello di sviluppare progetti individuali mirati di autonomia per i fruitori, questa volta in Arona, che hanno una duplice finalità. Da un lato aumentare le loro singole peculiari autonomie e dall’altro supportare i genitori con i quali essi vivono.
Il prosieguo del percorso arriva a compimento nel luogo di residenza dove i ragazzi da anni sperimentano attività, momenti di vita quotidiana e ludici”.

Leggi anche:  Alveare apre i battenti a Montrigiasco

Tempi e costi

“La struttura verrà resa idonea nel corso del 2018. Non appena pronta sarà disponibile per progetti di residenzialità parziale di più ampio lasso temporale rispetto a quelli sperimentati precedentemente. Il progetto nella sua globalità prevederà la consueta giornata del C.A.D. o presso il Centro Brum, nonché la continuità serale e notturna presso la nuova struttura.
Comporterà un impegno economico annuo di gestione pari a circa 110 mila euro. Circa 1/5 di contributo regionale derivante dalla distribuzione del fondo nazionale istituito a seguito della legge 112/2016. Il resto con risorse da reperire di cui un’ampia fetta sarà finanziata dal Comune di Arona”.