Restituzione indennità, Gusmeroli commenta il comunicato stampa del Pd: “Dovreste un tantino vergognarvi”.

Restituzione indennità, l’intervento di Gusmeroli

Nuovo capito nella saga Gusmeroli-Pd per la questione indennità. Per riassumere, Gusmeroli ha comunicato di destinare la sua indennità di sindaco a quattro iniziative. Il pd aveva criticato il modo e anche una delle destinazioni. Ovvero i 1000 euro per la consulenza di Lisa Tamaro nella “battaglia” contro Trenitalia.

Ecco il commento di Gusmeroli al comunicato del Pd

“L’ennesimo comunicato del Pd lascia BASITI. Si mettono a criticare la scelta di nominare come Consulente Lisa Tamaro ex Presidente del Comitato Pendolari. Sia perché secondo loro non dovrebbe pagarla il Comune di Arona, ma tutti i Comuni che vengono toccati dai treni dei pendolari, sia perché la scelta è fatta ad personam e non con bando.
Io sono persona moderata e rispondo con moderazione.
Per una consulenza da 1000 euro l’anno, per legge, non è necessario alcun bando.
Ricordo al Pd che quando ha amministrato dal 2005 al 2010 i cittadini di Arona hanno pagato decine e decine di migliaia di euro per il consulente nominato capo di gabinetto dell’allora Sindaco del PD. Figura professionale che né prima del 2005 né da quando amministriamo noi è stata mai nominata.
Con il massimo rispetto, Io dico che dovreste forse un tantino vergognarvi di fare certe uscite, anche nei confronti dei tanti pendolari che spero ardentemente possano in futuro veder migliorato un servizio”.