Roberto Ghizzardi: il funerale si è tenuto pochi minuti fa. Chiesa piena di bambini, ragazzi, famiglie e amici di Ghizza. “Lui è stato un dono del Signore”.

Roberto Ghizzardi, l’ultimo saluto

Già un’ora prima dell’inizio del funerale la chiesa parrocchiale di Arona era gremita. Tante le persone che hanno voluto dare il loro ultimo saluto a Ghizza.
In apertura il parroco don Claudio Leonardi l’ha definito: “Uomo buono e fedele”.

L’omelia di don Fiorenzo

L’omelia l’ha tenuta don Fiorenzo Fornara, storico prete dei ragazzi classe ’70 e inizio anni ’80 dell’oratorio di Arona. “Era un amico molto caro, un dono del Signore. Penso che in questo momento il buon Ghizza stia guardando a noi con un sorriso alla sua maniera e ci dice che se guardiamo bene, la Gloria di Dio in questa malattia e in questa sofferenza c’è. Anche se noi facciamo fatica a vederla”.
Don Fiorenzo ha poi ricordato l’ultimo periodo della sua vita, l’unione profonda con la moglie Sonia, quell’ultimo compleanno festeggiato a casa il 17 novembre e le passeggiate insieme sul lungolago a dire il rosario alla mattina.

Leggi anche:  Caduta neve dai tetti: l'intervento di Borgomanero

Il servizio completo sul Giornale di Arona in edicola da domani.