Sacchetti bio il giudizio dell’assessore regionale.

Sacchetti bio ecco il commento

“Personalmente sono convinto che Novamont rappresenti in Italia il modello di impresa di cui abbiamo bisogno, un modello in cui l’interesse privato convive insieme all’interesse generale. Si producono ricchezza e lavoro e non speculazione finanziaria, si realizza rigenerazione territoriale e ambientale evitando di consumare nuove risorse”.  Questo il commento del consigliere regionale Domenico Rossi in merito alla polemica Novamon sacchetti bio. Stessa posizione dell’Associazione industriali novaresi. E poi continua: “Si usa la scienza per migliorare il mondo e non per sfruttarlo, ci sono ottime relazioni sindacali, si testimoniano le potenzialità della bioeconomia e si realizza l’economia circolare”.

Un’economia possibile

“E’ un modello, quello di Novamont, – ha continuato – che racconta di un’economia possibile e aumenta le responsabilità di chi decide di non adottarlo. Sono molto contento e in più un po’ orgoglioso che tutto questo abbia il suo cuore a Novara e in Italia. E comunque sono convinto che continuerà a diffondersi nel mondo”.

Leggi anche:  Bufera Gay Pride Novara: sindaco Canelli nega il patrocinio

No alle polemiche

Il consigliere regionale ha preferito rimanere all’esterno della polemica, da lui definita sterile, in merito all’utilizzo dei sacchetti e al loro pagamento.