Sacchetti frutta e verdura: dal 1° gennaio 2018 saranno messi al bando i sacchi di plastica leggeri. Al loro posto quelli a pagamento.

Sacchetti frutta e verdura i dettagli

Dal 1° gennaio 2018 saranno messi al bando i sacchi di plastica leggeri e ultraleggeri utilizzati per imbustare frutta e verdura, carne, pesce, affettati. Al loro posto ci saranno shopper biodegradabili e compostabili, ma saranno a pagamento.

Non è ancora chiaro quale sarà il loro costo. Potrebbe essere fra i 2 e i 10 cent a sacchetto. Le multe per i negozianti saranno salatissime: da un minino di 2500 a un massimo di 100 mila euro per ogni punto vendita inadempiente.