Sgarbi telefona al Giornale di Arona: “Pronto? Adesso vi dico tutta la verità. Gli studenti sono stati un po’..”

Sgarbi telefona per un chiarimento

“Pronto? Qui Vittorio Sgarbi”. Una telefonata del tutto inaspettata all’ora di pranzo, soprattutto per l’interlocutore. Il famoso critico d’arte infatti, al corrente del polverone che si è creato in seguito al suo video, ha voluto fare chiarezza grazie all’intervento “mediatore” del sindaco Alberto Gusmeroli.

Riepilogando

Sgarbi in un articolo uscito su Il Giornale aveva criticato una prof del liceo classico Fermi per aver in qualche modo denigrato lui e la sua mostra in corso a Novara. Secondo la mamma di un alunno, la prof non avrebbe proprio voluto portare la classe a vedere l’esposizione.

Il video

In seguito all’articolo “soft”, Sgarbi ha poi postato un video ricco di insulti per l’insegnante.

La telefonata

“Preciso che io non ho voluto insultare una singola persona che neanche so chi sia ma ho attaccato un modello di insegnamento. Per altro devo dire che gli studenti che ora la difendono sono un po’ dei vigliacchetti e dei lecchini. La prof in questione so che si è giustificata dicendo che avrebbe scelto un’altra mostra più importante nei dintorni a cui portare i suoi alunni. Adesso voglio sapere qual è questa mostra. Aspetto con ansia una risposta”.