Sale in numero degli indagati per la strage di piazza San Carlo a Torino dello scorso 3 giugno dove morì la giovane Erika Pioletti di Domodossola.

Strage di piazza San Carlo

Come dimenticare la sera del 3 giugno scorso quando Torino e tutto il mondo juventino sognavano la Champions League. In tantissimi si erano radunati in piazza San Carlo per tifare la propria squadra del cuore davanti al maxi schermo allestito per l’occasione. La fuga impazzita dovuta a un falso attentato ha provocato poi la morte della giovane Erika Pioletti.

Prefetto indagato

Il Prefetto di Torino Renato Saccone è stato iscritto nel registro degli indagati. L’accusa è per lesioni. Un atto dovuto dopo le denunce che erano arrivate da coloro che in quella serata hanno riportato ferite.

Gli altri indagati

Iscritti nel registro degli indagati già da tempo il sindaco Chiara Appendino, del capo di gabinetto Paolo Giordana, del presidente di «Turismo Torino» Maurizio Montagnese, Danilo Bessone e del questore Angelo Sanna.