Rischio sanzioni per chi non le mette

Dal 1° luglio 2017 è in vigore l’obbligo, per tutti i condomini con impianto di riscaldamento centralizzato, di dotarsi di sistemi di termoregolazione. A breve scatteranno i controlli e chi non si è adeguato rischia una multa da 500 a 2500 euro.

 Il Movimento Difesa del Cittadino denuncia la situazione di panico e confusione già scattata in molti condomini italiani e chiede una proroga dell’obbligo. “L’autunno è alle porte e molti edifici non si sono ancora adeguati ai nuovi obblighi soprattutto a causa della confusione sulla norma – sottolinea il Presidente nazionale del Movimento Difesa del Cittadino, Francesco Luongo – Nonostante si tratti del recepimento di una direttiva europea, il nostro legislatore ha lasciato in sospeso fino a quest’estate diversi punti, come quello sul criterio di ripartizione delle spese comuni. Una questione ancora non risolta riguarda l’indicazione sulla delibera dei lavori da effettuare.

(fonte: corriere.it)