Cocaina nascosta nella bicicletta, scappa ma viene fermato; arrestata anche una donna per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Cocaina nascosta nella bici: arrestato

Nel corso della settimana gli Agenti della Squadra Volante coordinati dal Dott. Di Mauro si sono resi protagonisti di svariati arresti di soggetti dediti ad episodi di criminalità diffusa e spaccio.  Uno spacciatore è stato assicurato alla giustizia nella giornata di domenica 26 novembre. Il marocchino quarantenne, già noto ai poliziotti delle Volanti, è stato sottoposto ad un controllo di identificazione. Controllo avvenuto dopo essere stato inseguito per sottrarsi all’accertamento. Essendo già stato indagato per reati di spaccio, gli Agenti lo hanno controllato attentamente, senza trascurare nessun dettaglio. Ispezionato attentamente anche il suo mezzo di locomozione. Una ricerca che ha infatti dato i suoi frutti. Gli agenti hanno così rinvenuto alcuni frammenti di cocaina nascosti all’interno del manubrio della bicicletta.

Ubriaca e molesta

Inoltre una nota cittadina novarese, P.L., quarantacinquenne, in palese stato di ubriachezza, è stata arrestata per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Questi i fatti. La donna è stata raggiunta dagli agenti della volante. A quel punto ha iniziato a inveire nei confronti del personale operante che cercava di contenerne gli atteggiamenti minacciosi, aggressivi e molesti nei confronti dei passanti.