Il prefetto di Pavia ha avvertito la cittadinanza circa un pericolo diossina

L’allarme è partito poco dopo le 6 e mezzo del mattino, quando una nube nera si è alzata nel cielo di Mortara. La nube, visibile anche a 15 chilometri di distanza, si è sprigionata dall’incendio in un capannone contenente rifiuti speciali e metalli della eredi Bertè. Sul posto sono giunte diverse squadre di vigili del fuoco, 12 per l’esattezza, sono giunte anche dal Piemonte e da Milano per domare le fiamme, mentre le autorità hanno chiesto ai cittadini di stare in casa con porte e finestre chiuse. Intanto anche a Borgolavezzaro, a soli sette chilometri da Mortara, si teme: la nube si sta dirigendo verso il novarese, e l’arpa ha installato delle centraline di controllo che daranno dati ufficiali sulla presenza o meno di diossina solo dopo le 15 di oggi.  A scopo preventivo le autorità invitano a stare in casa e a non mangiare i prodotti dell’orto.

Dal canale Youtube di TelePavia on Demand ecco un video dell’incendio:

Leggi anche:  Trova mirauda nello scarico dell'acqua di casa