Ancora riti particolari scoperti all’interno del cimitero cittadino. Candele spezzate, uova rotte e fagioli.

Ancora riti a Lumellogno

Non è la prima volta che vengono documentati particolari riti all’interno del cimitero di Lumellogno. Non più tardi di tre mesi infatti Carlo Migliavacca aveva portato alla luce macabri ritrovamenti.

Ci risiamo

Ed è di questa mattina la “nuova” scoperta. “Questa volta, però, il cestino in vimini è stato sostituito da una tovaglietta di poca spesa. Si vede che la crisi si fa sentire, ma gli elementi ci sono quasi tutti; mancano i pacchettini confezionati con le foglie di banano e le monetine, ma candele spezzate, uova rotte e fagioli sì, ci sono” racconta Migliavacca.