Sono stati resi noti i risultati dell’autopsia, che hanno risolto il mistero

Il corpo dell’uomo trovato in un casolare disabitato nel centro di Varallo Pombia il 25 settembre non ha più nessun inqietante alone di mistero attorno a sè. La notizia del ritrovamento del cadavere di un senza fissa dimora di una quarantina d’anni aveva infatti gettato nello sgomento il paese e tutta la zona, dopo il rinvenimento di un altro corpo senza vita qualche tempo prima.

‘autopsia avrebbe rilevato una vasta emorragia, dovuta forse a una caduta. A trovare quel che rimaneva del clochard, erano stati i proprietari di casa, che erano passati per vedere che fosse tutto a posto in quella struttura. Il cadavere è stato trovato nella cantina.