Gattico ladri colpiscono in pieno centro e rubano anche alimenti e bevande.

Gattico ladri in azione nel centro storico

Ha sicuramente fatto discutere il caso del furto avvenuto nei giorni scorsi in pieno centro a Gattico. I ladri hanno colpito senza curarsi più di tanto di essere sorpresi dalle forze dell’ordine. Tanto che una volta entrati nella casa di una coppia residente in paese, hanno pensato bene di intrattenersi in cucina, bevendo anche lo spritz conservato in frigo. “Oltre al danno la beffa – dice una delle due vittime – i ladri hanno portato via anche alcune confezioni di affettato, delle barrette di cioccolato e altri alimenti. Abbiamo trovato addirittura una bottiglia di spritz gettata a terra dopo essere stata bevuta frettolosamente”. I malviventi hanno poi sottratto alcuni oggetti di valore e si sono dati alla fuga in auto.

Al ritorno a casa ilo scenario di una vera e propria razzia

I ladri non si sono certo trattenuti e all’interno dell’abitazione tutto è stato messo a soqquadro “Tutto era in disordine – continua uno dei residenti – e credo sia inutile dire che la sensazione che abbiamo provato sia stata bruttissima. Non sappiamo chi sono queste persone e hanno toccato e buttato in aria tutto ciò a cui teniamo davvero. Quando qualcuno viola in questo modo la tua sfera privata non lo si dimentica facilmente. Anche perché per una settimana siamo stati costretti a dormire fuori casa”.

Leggi anche:  Rubano prodotti tecnologici furto al Gigante

Il sindaco consiglia prudenza nei confronti dei ladri

E mentre in paese si susseguono le segnalazioni di furto, e a pochi chilometri di distanza, nella vicina Invorio, è ancora viva la memoria della rapina al portavalori di settimana scorsa, il sindaco esorta tutti alla prudenza. “Storicamente questo è il periodo in cui è più facile che avvengano i furti nelle nostre zone – dice il sindaco Andrea Zonca – quindi ribadisco che il modo migliore per mettersi al sicuro è quello di affidarsi a un buon sistema di antifurto. E poi chiaramente collaborare con gli altri cittadini e con le forze dell’ordine. Infatti è necessario condividere informazioni e segnalazioni”.