I carabinieri intervenuti dopo un incidente con un ciclomotore a Biandrate

Le forze dell’ordine quando sono intervenute per rilevare un incindente accaduto a Biandrate nel fine settimana tra un’auto e un ciclomotore si sono resi conto che l’autista era completamente ubriaco e senza patente, perché revocata tempo prima e non più riottenuta. Il conducente dell’auto, un uomo di 44 anni residente a San Pietro Mosezzo, è stato così denunciato per lesioni colpose, guida senza patente e resistenza a pubblico ufficiale, perché durante le operazioni di controllo ha rivolto insulti ai militari. Il conducente del ciclomotore, un giovane di origini pakistane, ha rimediato 30 giorni di prognosi.