Maestro del lavoro e militare nell’aeronautica: Castelletto piange la scomparsa di un cittadino attento e sempre presente.

Maestro del lavoro, militare e manager instancabile

Se ne è andato a 70 anni lo scorso 23 maggio Luciano Vandoni. Il brillante militare ed ex Maestro del Lavoro lavorò per lungo tempo alla ditta Fiar (che fornisce sistemi di elettronica per Leonardo e per la Difesa). Dopo aver ottenuto la maturità all’istituto Omar di Novara, Vandoni fu selezionato per la scuola militare aeronautica di Firenze, dove diventò ufficiale. Iniziò così la sua carriera militare, che lo portò a ricoprire ruoli sempre più prestigiosi e ad assumere il grado di capitano. Si congedò perché la Fiar lo richiese come capo ufficio contratti della sede di Milano. La sua alta professionalità, la sua abnegazione al lavoro e la sua specchiata moralità gli hanno consentito di ricoprire la carica di Dirigente responsabile di tutti gli Uffici contratti del gruppo aziendale. Nel 2006 il presidente della Repubblica gli conferì la Stella al merito del Lavoro e per questo riuscì ad acquisire il titolo di Maestro del lavoro.

Il ricordo di chi gli voleva bene

Tutti in paese lo ricordano con grande affetto, come una persona molto riservata, ma attenta alle problematiche di tutti i castellettesi. “Caro Luciano, non ci sono parole per descrivere il grande dolore che hai lasciato in noi – dicono gli amici e i parenti – ognuno di noi ha condiviso qualcosa con te. Chi qualcosa di grande, chi qualcosa di piccolo, ma tu sapevi sempre donarci il tuo tempo con grandissima attenzione. Sì perché tu avevi una preziosa e rara dote: sapevi ascoltare. Sì, ascoltare e consigliare chiunque bussasse alla tua porta, mantenendo sempre il più assoluto riserbo. Era impossibile non volerti bene, perché tu eri il bene per tutti noi. Questa tua scomparsa ci lascia un grandissimo vuoto. Te ne sei andato in silenzio senza fare rumore con quella discrezione che ha sempre contraddistinto ogni momento della tua vita”.