Morta in culla bimba di Saluggia. I medici non hanno potuto fare altro che decretarne il decesso. Sul corpicino nessun segno di violenza.

Morta in culla bimba

I medici del 118 non hanno potuto far nulla per salvare la neonata di Saluggia morta, giovedì 1 febbraio. La piccola, che con la sua famiglia abitava a Sant’Antonino di Saluggia, sarebbe deceduta per cause naturali. Infatti, sul suo corpo non ci sono segni di violenza.

I soccorsi

Non appena la mamma della bimba si è accorta che c’era qualcosa che non andava, ha chiamato subito i soccorsi. Sul posto il 118 che ha provato a rianimare la piccola sino all’arrivo in ospedale a Chivasso. Qui è stato decretato il decesso della neonata di 20 giorni.

Le indagini

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che ora stanno svolgendo le indagini del caso. Il fascicolo ora è nelle mani della Procura di Vercelli, competente territorialmente.

Sull’argomento:

Bambino muore soffocato nella culla