Alessandra Rubino è morta a poca distanza dal punto in cui morirono le tre studentesse: due mortali sulla Sp 229.

Due mortali sulla Sp 229 in un anno

Il punto in cui Alessandra Rubino è rimasta vittima della strada, in un incidente che l’ha vista coinvolta sulla sua Ford Fiesta, è avvenuto sullo stesso tratto in cui morirono, quasi un anno esatto fa, le tre studentesse di medicina. Infatti Sara Domeniconi, Denise Falce e Ilaria Fornara rimasero uccise in un incidente stradale quasi un anno esatto fa, a soli due chilometri di distanza.

Era il 14 dicembre 2016

Stavano tornando da una lezione all’università di Novara, quando la loro auto si scontrò con violenza con un camion che procedeva in senso opposto. Per due di loro non ci fu nulla da fare, mentre la terza morì all’ospedale Maggiore di Novara poche ore dopo. Con loro c’era anche una quarta amica, Giulia Godi, che si salvò. Anche l’incidente di mercoledì 6 dicembre sembra avere avuto la stessa dinamica, solo è avvenuto più a sud, lungo la Sp 229 del Lago d’Orta.

Leggi anche:  Operazione antimafia due imprenditori dell'aronese arrestati

Qui le terrificanti immagini dell’incidente di Alessandra Rubino:

Incidente Vaprio: ecco le terrificanti immagini!