Pugni e calci: maltrattamenti in famiglia, non solo nei confronti della moglie ma, stando almeno a quanto aveva denunciato la donna, anche nei confronti della loro figlia adolescente.

Pugni e calci i dettagli

Maltrattamenti in famiglia, non solo nei confronti della moglie ma, stando almeno a quanto aveva denunciato la donna, anche nei confronti della loro figlia adolescente. Con questa accusa un sessantenne, residente nella zona dell’Aronese è stato rinviato a giudizio e il processo per lui si aprirà a maggio.

Ancora una situazione familiare particolarmente pesante, ancora una donna che raccoglie le forze e denuncia quel che accade tra le quattro pareti di casa. E ancora un uomo che finisce sul banco degli imputati chiamato dalla Procura di Novara a rispondere non solo di discussioni e litigi. Ma anche, stando a quanto contesta l’accusa, anche di percosse.

Calci, pugni e strattoni che di solito arrivavano al termine di discussioni innescate da futili motivi nel corso delle quali, ad avere la peggio, non solo quella compagna che aveva sposato tanti anni fa, ma anche la loro figlia adolescente.

Leggi anche:  Uomo investito a Carpignano Sesia sulla statale

Il servizio completo sul Giornale di Arona in edicola.