L’uomo stava raccogliendo castagne con la moglie tra Cavaglio e Ghemme: le indagini dei carabinieri

E’ stato colpito al torace Gian Carlo Baragioli, e per lui non c’è stato nulla da fare. Il colpo è partito dal fucile di uno dei tanti cacciatori che nella giornata di domenica 8 ottobre erano impegnati in una battuta al cinghiale, e che per un tragico errore ha colto nel movimento di alcune foglie la presenza della preda, senza rendersi conto che invece era un uomo che cercava castagne. Gli investigatori hanno sequestrato i fucili dei cacciatori presenti in zona, che negano di avere esploso il colpo incriminato. La verità sarà stabilita dagli esami balistici che saranno effettuati in queste ore sulle canne delle armi da caccia.