Comuni premiati per le eccellenze alimentari: una risorsa per il turismo.

Comuni premiati

La tradizione gastronomica italiana è una delle componenti  identitarie del Paese. Questo è quanto emerso dallo studio Coldiretti/Symbola su Piccoli comuni e tipicità presentato  a Roma, in occasione dell’apertura dell’anno nazionale del cibo italiano nel mondo.  Il 92% delle produzioni tipiche nazionali infatti nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila abitanti. Un vero e proprio “tesoro” da scoprire, infatti, anche nel Novarese e Vco: nei 145 piccoli comuni (75 in provincia di Novara e 70  del Vco), vengono alla luce produzioni eccellenti.  11 delle quali Dop e Igp, dall’Ossolano prodotto sulle alpi del Vco al Taleggio, di cui il Novarese è, con la veneta Treviso, l’unica provincia a poterlo produrre al di fuori del territorio lombardo. E ciò poi senza contare i numerosi vini a denominazione di origine.

Il commento

“I piccoli comuni sono meta di un numero crescente di turisti. Questi infatti vanno alla ricerca del gusto, delle tradizioni locali e delle specialità culinarie – sottolinea il presidente della Coldiretti interprovinciale Sara Baudo – Su questo fronte, Coldiretti è  attiva anche grazie alla presenza degli agriturismi e della rete di Campagna Amica. L’enogastronomia in queste aree, oltretutto, offre opportunità lavorative e sono quindi diversi i giovani che hanno deciso di non abbandonare gli antichi borghi”.