Dopo le Maldive a un’ora da Milano ecco la cascata “segreta” nel Lecchese. Lo riportano i colleghi di settegiorni.it.

La cascata “segreta” nel Lecchese

Il Giornale di Lecco grazie a Federico Sambruni, diventato famoso appunto per il suo video Le Maldive a un’ora da Milano, che ha letteralmente fatto il giro del mondo, recentemente  aveva dedicato le sue “attenzioni” alla Valtellina e anche alla Brianza, ha puntato i fari mediatici sulla provincia lecchese girando un video che immortala le bellezze del nostro territotio. Ma dove si trova la mitica cascata? Il mistero è presto svelato… il piccolo paradiso è in Valsassina.

La cascata della Troggia

In particolare lo splendido salto d’acqua immortalato è la cascata della Troggia.

La Troggia è un torrente che sorge dal Lago di Sasso, attraversa tutta la Val Biandino e, appena sopra l’ abitato di Introbio, forma una bella cascata con un salto di 100 metri. La cascata della Troggia è conosciuta fin dai tempi antichi e sue citazioni si trovano addirittura nel Codice Atlantico di Leonardo « Invalsasina infra Vimognio et Introbbio amandesstra entrando per la via di Leccho si trova la Trosa fiume che chade da un sasso altissimo e chadendo entra sotto terra elli finisscie il fiume ».

Leggi anche:  Sospesi alle corde nelle gole di roccia: in Valtellina si può GALLERY

Dove si trova

Visibile in auto anche dalla provinciale che da Lecco sale in Valsassina, è facilmente raggiungibile lungo un sentiero di poco più di 1 km che parte nei pressi dello stabilimento Ciresa. I più pigri possono percorrere un tratto di strada verso la Val Biandino in auto, parcheggiare e raggiungere a piedi in 5-10 minuti la base della cascata.Lo spettacolo è notevole: le rocce circondano la cascata spumeggiante e l’acqua scompare nel laghetto, proprio come scriveva Leonardo da Vinci. Dopo la cascata la Troggia si unisce al torrente Pioverna, che, dopo aver attraversato tutta la Valsassina, ruggisce nelle gole dell’ Orrido di Bellano e infine sfocia nel Lago di Como. (fonte montagnelagodicomo.it)