Federico Serra ospite a La Vita in diretta ha raccontato per la prima volta la sua vita e la scalata verso il successo.

Federico Serra: un tenore in cerca dell’affermazione

Il giovanissimo tenore castellettese è stato ospite della trasmissione La Vita in diretta, su Rai Uno. Al conduttore Marco Liorni ha raccontato il difficile percorso affrontato per arrivare al successo. Dopo lo spettacolo di settimana scorsa con Iva Zanicchi, per Serra è la seconda occasione per mettersi in mostra anche sul grande schermo. Di fronte alle telecamere ha raccontato dei suoi inizi in terra castellettese. “Tutto è iniziato circa 20 anni fa – ha raccontato davanti alle telecamere Serra – quando ho partecipato a un concorso canoro paesano (proprio a Castelletto, ndr), ho vinto e ho capito subito che la musica e il canto rappresentavano la strada da percorrere nella mia vita”.

Una storia difficile segnata da molto dolore

Le cose per il giovane Federico non sono state mai semplici. “Mia madre – ha detto Serra al conduttore del programma – è morta di aneurisma che aveva appena 45 anni. E’ stato un momento durissimo da affrontare per tutti noi della famiglia. Papà Gesualdo non riusciva a farsi una ragione della scomparsa della sua amata Franca, e nonostante fosse un uomo di cultura, un intellettuale con una tempra incredibile, cadde in depressione. Non riusciva più ad andare a lavorare, perché semplicemente non ce la faceva”. Così Federico Serra iniziò a lavorare in fabbrica per aiutare la sua famiglia come poteva. Ma dopo poco anche il padre si ammalò, di mesotelioma, e morì.

Leggi anche:  Furto simulato condannato a un anno

Con la giusta tenacia il successo è a portata di mano

Federico Serra è stato quindi adottato da due zii che fino a quel momento non conosceva ancora. Lavorava, ma intanto sognava i palchi dell’opera e il mondo della musica. “Sono andato a fare un provino in tuta da lavoro – racconta – mi dissero che la mia voce era molto interessante, ma che mi mancava un po’ di studio. Io in quel momento non avevo i soldi necessari per mettermi a studiare, così due settimane dopo mi sono ripresentato al provino, ho cantato e mi hanno preso”. Da quel momento Federico ha potuto studiare con i migliori maestri di musica e per lui si sono aperte le porte del successo.