Imprese novaresi in attivo nell’anno 2017. Il saldo tra iscrizioni e cessazioni effettuate nel periodo gennaio-dicembre supera ampiamente le 100 unità, con una variazione annuale del +0,45%.

Quadro Generale

Sono 1.916 le imprese che tra gennaio e dicembre si sono iscritte al registro delle imprese. 1.791 hanno cessato la propria attività, con una consistenza del sistema imprenditoriale novarese che alla fine del 2017 ammonta a 30.564 unità registrate.

Le imprese

Sotto il profilo settoriale si confermano le imprese dei servizi, che evidenziano risultati positivi in quasi tutti i comparti, pur con entità diverse. Il saldo più favorevole, in valori assoluti, è quello dei servizi alle imprese (+90 unità), seguito, a distanza, dal comparto della sanità e assistenza sociale (+15) e dall’alloggio e ristorazione (+7). In lieve incremento appaiono anche le costruzioni, che guadagnano 15 unità, confermando dunque la risalita manifestata in corso d’anno. Risulta pressoché stabile, invece, la consistenza delle aziende agricole, con una variazione di +2 unità. Il saldo dell’industria rimane negativo, ma con variazioni contenute. La manifattura, in particolare, perde 11 unità (con una consistenza settoriale di oltre 3.600 imprese). In flessione appaiono anche le attività commerciali, che chiudono il 2017 con 48 in meno, attestandosi a 7.315 unità.

Leggi anche:  Imprese artigiane novaresi: bilancio ancora negativo

Alla data del 31 dicembre 2017 il sistema produttivo locale risulta costituito da 30.564 aziende, di cui 27.268 attive ed operanti per il 7,9% nell’agricoltura, per il 29,8% nell’industria (di cui 17,5% nelle costruzioni e 12,3% nell’industria in senso stretto) e per il 62,3% nel terziario (di cui 25% nel commercio e 37,3% negli altri servizi).