Ministro castellettese sarà nominato nel Governo che sta per nascere in queste ore. Con ogni probabilità Alberto Bonisoli assumerà il controllo del dicastero della Cultura.

C’è un ministro di Castelletto nel Governo di Conte

Proprio in questi minuti l’ormai ex premier incaricato Carlo Cottarelli ha incontrato il presidente Mattarella e ha rimesso l’incarico. Ma i giornali non parlano d’altro: dopo l’incontro di oggi tra Matteo Salvini, Luigi Di Maio e il premier selezionato dalla coalizione Giuseppe Conte è stato reso noto che l’accordo per il nuovo Governo c’è. Si tornerà alla nomina di Conte, il cui iter previsto per la salita a Palazzo Chigi era stato interrotto dalle polemiche che hanno seguito la proposta di Paolo Savona al ministero dell’Economia. E pare che tra i ministri scelti per il nuovo Governo ci sia anche un ministro castelettese. Si tratta del direttore della Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano Alberto Bonisoli, residente in paese dal 2007.

La lista non è ancora ufficiale ma le indiscrezioni parlano chiaro

La lista dei nuovi ministri non è ancora stata comunicata ufficialmente né da Giuseppe Conte, né dai segretari dei due partiti nella coalizione. Probabilmente la lista dei nomi da proporre a Mattarella sarà presentata ufficialmente alle 21 quando Conte è atteso al Quirinale. Ma le prime indiscrezioni parlano chiaro. I nomi che cambieranno rispetto a quanto detto da Luigi Di Maio riguardo alla squadra già resa nota nel fine settimana saranno pochi. Si tratterà di Paolo Savona, il più discusso, che andrà agli Affari Europei e sarà sostituito da Giovanni Tria all’Economia e di Enzo Moavero Milanesi agli Esteri. Alberto Bonisoli invece era stato nominato nella squadra dei ministri a Cinque Stelle già alla vigilia delle elezioni da Di Maio e il suo nome è rimasto associato al dicastero della Cultura anche nella lista presentata a Mattarella domenica 27.