Oleggio condanna play out, la squadra di Passera non riesce a salvarsi nella regular season

Oleggio condanna play out, lotta ma non basta

Una lotta lunga più di 30 minuti, poi l’allungo ospite nel finale. Nella 28^ giornata di campionato, 13^ del girone di ritorno, l’Oleggio Magic Basket cede al Basket Golfo Piombino 55-65. Con la vittoria di San Miniato 70-78 sul campo di Alba arriva la matematica certezza di disputare i play out. Fondamentali ora le ultime due giornate per mantenere la posizione attuale.

In campo col quintetto base

Mamy in campo con Hidalgo Penny, De Vita, Gallazzi, Spatti e Colombo, Golfo con Procacci, Guerrieri, Bianchi, Fontana e Persico. La palla rimbalza sui canestri per qualche azione, poi è Bianchi il primo a “forare”, seguito dall’altra parte da Spatti che si appende al ferro. Bianchi a metà dalla lunetta prova a scappare (2-7), è De Vita a dare energia dalla distanza, Colombo servito dal capitano prima pareggia e poi mette testa avanti (9-7). Procacci impatta di nuovo, Marusic si prende anche il tiro in più, poi ciuffa allo scadere (13-9). Le azioni finali finiscono tutte in lunetta con Crespi, Marusic e lardella a metterne la metà. Ancora Marusic a far voce grossa vicino a canestro regala ai compagni il massimo vantaggio della serata (16-11).

Piombino accorcia. Time out Oleggio

In poco più di un minuto Piombino accorcia e Passera chiama gli Squali (16-15), ma gli ospiti firmano un parziale di 0-10 che vale il 16-21. Gli Squali vanno a segno dopo più di tre minuti grazie al capitano, poi è Marusic ad accorciare di nuovo e in contropiede il capitano dà una palla perfetta a Shaq che non sbaglia (22-23). Time out per Andreazza, al rientro Fontana e Procacci allungano un po’, gli Squali rincorrono ma sempre a pochissimi punti di distanza. De Vita a rimbalzo salva una palla “impossibile”, poi la riprende e con una tripla arriva al -1 (27-28). Persico sotto canestro e Iardella dall’area allungano, Gallazzi dà ossigeno, all’intervallo è 29-34.

In campo dopo  l’intervallo

Al rientro Guerrieri e Fontana sfiorano la doppia cifra di vantaggio (29-38), Gallazzi si intrufola prima in area e poi è cecchino dalla lunetta (33-38), Penny anche lui “nel traffico” arriva al ferro (35-38). A un tiro dal sorpasso Piombino mantiene le distanze, ci pensa di nuovo il capitano ad accorciare (37-40) e di nuovo -1 con Spatti pronto dall’altra parte con un contropiede di Penny (39-40). Il terzo quarto procede a strappi, Piombino avanti di nuovo e di nuovo gli Squali 43-44 con Marusic che si prende anche il tiro in più ma non pareggia. Qui la classifica.

Leggi anche:  Oleggio resta in B vinta la battaglia con Moncalieri

Verso il quarto parziale, perso di 10

Gli Squali fanno girare la palla fino a che arriva a Calzavara che la spara da tre, Procacci è l’ultimo ad andare a referto (46-50) e il primo dell’ultimo quarto (46-52). Marusic costretto a riposare per il quarto fallo, Spatti bene dalla lunetta, Piombino, che fino a questo momento aveva provato 12 triple senza metterne una, si affida alle mani di Iardella (48-55). Entrambe le squadre vanno presto in bonus, quattro azioni in fila finiscono in lunetta (50-59). Gallazzi in area, poi di nuovo liberi per Marusic e Persico, entrambi bene a metà (53-60). Gli Squali non trovano la via del canestro, Piombino sì e per la prima volta arriva la doppia cifra di vantaggio (53-65, parziale di 0-6). Spatti dalla sua mattonella accorcia un po’, mancano poco più di 20 secondi sul tabellone e la sfida finisce 55- 65. Oleggio condanna play out.

Il tabellino finale del match

Oleggio Magic Basket – Basket Golfo Piombino: 55-65 (16-11; 29-34; 46-50)
Oleggio: Hidalgo S. 2, Hidalgo P. 3, Marotto, Barcarolo ne, De Vita 6, Calzavara 3, Spatti 8, Marusic 14, Colombo 6, Gallazzi 13, Corti ne, Lo Biondo. All. Passera.
Piombino: Pedroni ne, Iardella 20, Guerrieri 4, Procacci 10, Bazzano ne, Persico 7, Malbasa 4, Bertini ne, Bianchi 3, Mezzacapo ne, Crespi 5, Fontana 12. All. Andreazza.