Giampaolo Testoni e il suo debutto al Coccia.

Giampaolo Testoni e il suo debutto al Coccia per l’annuale incontro con autori contemporanei del Coccia.

Da cinque anni a questa parte il Teatro Coccia offre al suo pubblico un’opera di un autore contemporaneo.  Per questa stagione 2018\2019 il maestro Giampaolo Testoni ha composto, per debuttare venerdì 21 dicembre 2018, Fantasio-Fortunio: 2 Commedie Liriche, Dittico liberamente tratto da Alfred de Musset. Il libretto è scritto dallo stesso Testoni, la regia e le scene sono di András Almási-Tóth, in buca l’Hungarian State Opera Orchestra diretta dal maestro Balázs Kocsár.

Nel dittico la somiglianza tra i due protagonisti, Fantasio e Fortunio, entrambi giovani sognatori, annoiati ma presi dai loro slanci vitali e poetici, si può rilevare la gestualità teatrale e psicologica legata all’idea del “travestimento”, dell’essere qualcun altro nel sotterfugio e nella finzione, allo scopo di ottenere amore e identità in un contesto nuovo più adatto e migliore. La stupidità, l’ingenuità, l’inganno e lo scambio anche divertito di ruoli in un leggerissimo adorabile giocare con i sentimenti rimanda a Marivaux e Hoffmann ma anche a Rossini e Mozart.
Per sottolineare platealmente e idealmente lo scambio e il travestimento per essere qualcun altro sulla scena come nella vita, ecco che Fantasio e Fortunio sono interpretati da voci femminili.
L’ambientazione del dittico è vaga e indefinibile per epoca. Questo tipo di teatro, fuori dal tempo e da uno spazio storicamente accertabile, lega le due commedie liriche al territorio shakespeariano e rossiniano.

Leggi anche:  Una mostra permanente a Gattico per ricordare la piccola Emma

La serata sarà anche l’occasione per incontrarsi al termine dello spettacolo per un brindisi e una fetta di panettone e uno scambio di auguri e saluti nel foyer del teatro, con il recente re-styling.