Addio a Gigi Santoro decano dei giornalisti novaresi: aveva 82 anni.

Addio a Gigi Santoro

E’ scomparso oggi, venerdì 11 gennaio 2019, Gigi Santoro. Come amava definirsi era il “decano dei giornalisti del novarese”.
“Vicino di casa” per Novara Oggi, dato che risiedeva all’ultimo piano del palazzo che ospita la nostra redazione a Novara, era stato nominato Novarese dell’Anno nel 2007.

Chi era Santoro

Nato a Novara il 28 febbraio 1936. Laureato in Scienze Politiche all’Università Cattolica di Milano, ha ricoperto per vent’anni funzioni direttive presso l’amministrazione provinciale di Novara da cui si è volontariamente dimesso il 1 febbraio 1985 con la qualifica di Dirigente di dipartimento per i settori del personale e del socio-assistenziale.

L’attività giornalistica

Fin da giovanissimo, si è distinto per la sua attività giornalistica, assumendo negli anni ’50 la direzione responsabile del periodico studentesco “Tempi nostri” e organizzando e conducendo uno dei primi cineforum d’Italia.
Per cinque anni ha condotto lo spettacolo studentesco “L’ora dello studente” con migliaia di partecipanti.
Ha fondato nel 1962 il settimanale “Il Sabato” di cui per dieci anni ha tenuto la direzione responsabile.
Iscritto all’Ordine dei giornalisti-pubblicisti dal 1965, ha collaborato ai quotidiani “L’Italia” e “Il Roma”.

Leggi anche:  Pizza da asporto: il cartone potrebbe essere velenoso. Indaga il Ministero

É stato per molti anni redattore del “Corriere di Novara”.
Dal 1987 ha diretto il mensile “Novara mese” e quindi “Donna mese”.
Nel 1992 è stato uno dei fondatori del mensile “Novara Più”, di cui è stato direttore responsabile.
Per oltre quindici anni ha condotto importanti trasmissioni culturali e sanitarie su “Radio Azzurra Novara”.
Nel 1987 ha iniziato la sua collaborazione ad “Altaitalia Tv”, divenendone direttore responsabile nel 1989 e direttore generale dal 1995 al dicembre 2000. La sua trasmissione “Il Salotto”, in onda per ben tredici anni, è stata una tra le più longeve delle televisioni italiane private ed ha ospitato migliaia di personaggi.
Da gennaio 2001 è stato direttore dei programmi di Videonovara, Teleritmo e Telebiella.
Da novembre 2001 è stato docente di Etica e Deontologia della Comunicazione presso l’Accademia delle Belle Arti di Novara.